Sesso, olio d’oliva meglio del viagra: ecco quanti cucchiaini assumere

La dieta mediterranea, dichiarata dall’UNESCO ‘patrimonio culturale immateriale dell’umanità’, ha nell’olio extravergine di oliva il prodotto principe capace di garantire un apporto di elementi che sono di primaria importanza per l’organismo umano. L’olio extravergine di oliva è sicuramente il più nobile tra i grassi vegetali ed è il miglior grasso alimentare in assoluto, sia perché si ottiene dalla lavorazione di un frutto, l’oliva, sia perché è estratto dalle olive solo con mezzi meccanici o fisici che non comportano alterazioni del prodotto di nessun genere. È quindi un prodotto naturale per eccellenza: tutto quello che è contenuto all’interno del frutto oliva lo si ritrova nell’olio estratto. Inoltre, la cosa più importante e utile è che si può utilizzare immediatamente per l’alimentazione senza ulteriori trattamenti.

L’olio extravergine d’oliva non è importante solo per un’alimentazione sana: grazie a questo prodotto i possibili usi alternativi (naturali) sono molteplici e possono essere messi in pratica nella pulizia della casa, nella cura di alcuni oggetti particolari così come nell’ambito di rimedi naturali di bellezza, diventando anche soluzioni fai da te per la cura degli animali domestici. Per i capelli, a esempio, può essere usato come rimedio anti-crespo (ne basta una piccolissima quantità sulle lunghezze), mentre unito al balsamo e al miele favorisce morbidezza e pettinabilità. E tra i tanti usi che se ne possono fare dell’olio d’oliva l’ultimo, scoperto dalla scienza, piacerà molto ai maschietti…

Una dose settimanale di olio d’oliva, infatti, potrebbe funzionare meglio dei farmaci per aiutare a migliorare la prestazione di un uomo in camera da letto, suggerisce una nuova ricerca. Sono stati gli scienziati dell’Università di Atene a misurare la dose ottimale di ‘oro verde’ da consumare per fare scintille: ne bastano appena 9 cucchiai per ridurre il pericolo di impotenza di circa il 40%. Lo studio, presentato al Congresso dell’European Society of Cardiology (Esc) a Monaco di Baviera, è stato condotto su 660 uomini con un’età media di 67 anni e ha rilevato che coloro che adottano una dieta mediterranea – ricca di frutta e verdura, legumi, pesce – hanno meno problemi a letto e vedono persino migliorare le loro performance. L’olio d’oliva, ‘re’ dell’alimentazione sana, può aiutare a migliorare la circolazione e ad aumentare drasticamente i livelli di testosterone, riducendo il rischio di disfunzione erettile.

La ricercatrice Christina Chrysohoou ha ricordato che la dieta e l’esercizio fisico sono fondamentali per migliorare la capacità sessuale degli uomini di mezza età. “Se seguono una dieta mediterranea, in particolare consumando molto olio d’oliva – ha precisato – possono ridurre il loro rischio di impotenza fino al 40%”. Piccoli cambiamenti nello stile di vita potrebbero dunque rivelarsi più vantaggiosi rispetto all’uso di medicinali, specie per coloro che cercano una soluzione a lungo termine. E soprattutto vuole azzerare il rischio di effetti collaterali dei farmaci, che includono mal di testa, mal di schiena e disturbi visivi.

Author: Emanuela Buzzetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *