AGGRESSIONE SUL BUS. Follia nella notte, autista preso a pugni da un passeggero

Un dipendente Atm aggredito nella notte tra venerdì 14 e sabato 15 giugno a Milano. Ne dà notizia la pagina Facebook dedicata proprio agli autisti dell’Azienda trasporti milanesi che con due foto hanno voluto raccontare l’aggressione subita da un dipendente durante il proprio turno di servizio. “Ogni altra parola è già stata scritta numerose volte per altri eventi e nulla è cambiato”, si legge nel post sul social. Stando a quanto si apprende l’aggressione è avvenuta a bordo della linea 95 che collega il quartiere Barona con la stazione di Rogoredo, dove vi è la linea M3 della metro e lo scalo ferroviario.

Ed è proprio mentre si recavano verso la stazione, poco dopo la mezzanotte a bordo del bus è salito un passeggero, un uomo vistosamente ubriaco che ha iniziato a infastidire gli altri passeggeri, a quel punto l’autista è intervenuto inizialmente fermando il mezzo e poi invitandolo a scendere: ma l’uomo una volta fuori ha recuperato una bottiglia di vetro e l’ha lanciata violentemente verso il finestrino del bus frantumandolo.

L’autista che si era rimesso a sede nella sua postazione ha fermato nuovamente la corsa del bus, così come da prassi in questi casi, e ha fatto scendere gli altri passeggeri in attesa dell’arrivo delle forze dell’ordine. A quel punto l’uomo lo ha aggredito alle spalle colpendolo con un pugno all’occhio sinistro, un pugno sferrato con tale violenza da lasciargli segni inequivocabili testimoniati anche dalla foto condivisa su Facebook.

Poco dopo sono giunte sul posto le forze dell’ordine insieme con i soccorritori del 118 e il personale della security di Atm. L’aggressore intanto si era dato alla fuga: l’autista invece è stato trasportato in codice giallo al Fatebenefratelli. Intanto i militari sono al lavoro per cercare di individuare l’uomo grazie anche all’aiuto delle immagini delle telecamere di sorveglianza.

Author: Emanuela Buzzetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *