“Il ca*** più ciu***** d’Italia”. Nancy Brilli non va troppo per il sottile. Il racconto è decisamente vietato ai minori

A Porta a Porta aveva parlato di lui come dell’uomo ‘’con il ca**o più ciucciato di Italia’’ e tutti si erano iniziati a chiedere chi fosse mai il produttore italiano di cui parlava Nancy Brilli. Lei certo non ha detto solo il peccato, non il peccatore ma è tornata a parlare di quest’uomo aggiungendo alcuni dettagli… “Non intendo rivelare l’ identità certo a lei. Ha le spalle così larghe, certo non sarà impaurito dalle mie parole. Altri magari saranno più preoccupati. Vuole scommettere che sto qui a fare l’intervista, parlo per più di un’ ora e di tutto lo scibile umano e domani comparirà il titolo sul pisello mascherato? Ho riferito in tv una confidenza fattami da una persona dai modi piuttosto sgarbati e con un linguaggio piuttosto triviale. Il contesto mi ha autorizzato a riferirne il contenuto con la medesima crudezza” ha detto la splendida attrice intervistata da Il fatto quotidiano. Riusciremo mai a sapere di che produttore parla? Basteranno i suoi indizi per arrivare al dunque? Dopo lo scandalo che ha travolto il produttore americano Weinstein accusato di molestie da decine di donne, la questione ‘’molestie’’ è più attuale che mai.

Anche Asia Argento, la figlia del regista re dell’horror è tra le donne che ha accusato il produttore americano che, subito dopo le accuse, è stato lasciato dalla moglie. Ma la cosa non si è esaurita qui. Dopo Weinstein, a finire nella bufera è il regista italiano Fausto Brizzi, accusato di molestie da diverse ragazze intervistate da un inviato de Le Iene. Fausto Brizzi non ha mai reagito alle accuse e ora si attende di capire come si evolverà questa vicenda. Dopo le accuse a Brizzi, tante sono state le attrici italiane che hanno preso le sue difese e tante, invece, quelle che hanno affondato il dito nella piaga. Nancy Brilli, per esempio, è tra quelle che lo hanno difeso. Lo ha fatto durante la trasmissione di Vespa durante la quale, però ha parlato di quest’altro produttore…

L’attrice attacca la trasmissione le Iene che hanno accusato il regista Brizzi. “Quando la tv si sostituisce allo Stato – ha detto a Il fatto quotidiano – un programma si trasforma nella sezione investigativa della Questura. Questo è. E non me ne capacito”. Per Nancy Brilli, Fausto Brizzi è “un amico, lo conosco e lo stimo. Non mi è mai capitato di ascoltare su di lui nulla di quel che ho letto e udito. A lei pare così strano che sia andata a raccontare la mia verità?”. La verità, questa volta, da che parte starà? Speriamo di saperlo al più presto. E anche di sapere il nome del misterioso produttore italiano… Bah…

Author: Emanuela Buzzetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *